IMG_6770Ciao a tutti,

in questo periodo manco un po’ dal blog, mia figlia è guarita ma il mio computer continua a fare i capricci,  internet funziona male, è lentissimo, e la mia pazienza in questi casi è molto limitata, per cui approfitto di questo momento in cui tutto sembra funzionare per pubblicare il post che avrei voluto pubblicare in settimana.

Hello to all,

this time not even a little ‘from the blog, my daughter is healed but my computer keeps acting up, the internet works evil, it is very slow, and my patience in these cases is very limited, so take advantage of this moment everything seems to work to publish the post that I wanted to post this week.

Proseguo con il corso di cucito, sto realizzando un altro paio di pantaloni con un gilet dello stesso tessuto dei pantaloni, per ora è tutto imbastito, spero di finire entrambi i capi nel giro di due settimane.

Nel post di oggi non voglio proporvi una cena romantica per San Valentino, assolutamente no, non so voi, ma io e  mio marito non lo abbiamo mai festeggiato,   questa settimana lui ha compiuto gli anni e  così ho preparato i suoi piatti preferiti.

Ho cucinato:risotto allo zafferano, pollo ai carciofi e tiramisù.

I continue with the sewing course, I’m making another pair of trousers with a waistcoat of the same fabric of the pants, for now it’s all basted, I hope to finish both ends in two weeks.

In today’s post I will not offer you a romantic dinner for Valentine’s Day, absolutely not, I do not know about you, but me and my husband we’ve never celebrated this week he had a birthday and so I prepared his favorite dishes.

I cooked risotto with saffron, chicken with artichokes and tiramisu.

IMG_6771

Risotto allo Zafferano

300 gr di riso carnaroli

brodo, meglio se fatto cuocendo delle verdure

cipolla per il soffritto

zafferano

olio e burro

parmigiano

sale e pepe

Saffron Risotto

300 g Carnaroli rice

broth, preferably made ​​by cooking vegetables

onion for the sauce

saffron

oil and butter

parmesan

salt and pepper

Il risotto allo zafferano è molto semplice da preparare, ho pensato che poteva essere interessante segnalare un libro di qualche anno fa che fornisce  una spiegazione molto esauriente di come si prepara un buon risotto.

The saffron risotto is very simple to prepare, I thought it might be interesting to point out a book a few years ago that provides a very comprehensive explanation of how to make a delicious risotto.

cuochi

Allan Bay

Cuochi si diventa. Le ricette e i trucchi della buona cucina italiana di oggi.

Feltrinelli – 2003

Quest’autore ha avuto molto successo con i suoi  libri, prima del grande successo della Parodi, io li trovo molto interessanti, sono scritti con uno stile semplice, discorsivo e molto piacevole, hanno un solo neo, a mio parere, non sono illustrati, ma credo che sia stata una scelta dell’autore, non si tratta di   manuali ma sono piuttosto il racconto spensierato e leggero del suo amore per il cibo e per la buona cucina.

Il primo libro è diviso in capitolo tematici, ogni capitolo introduce la preparazione di un piatto di base, dalla pasta, al ragout,  a pag. 149 inizia il capitolo intitolato: “Sua maestà il risotto. Cos’è e come si cuoce” , al suo interno viene approfondito ogni aspetto della preparazione di un buon risotto: il soffritto, il brodo, la mantecatura, il tipo di riso, la cottura. Quando preparo il risotto, pur avendo seguito diversi corsi di cucina, seguo sempre le sue indicazioni.

Preparo il soffritto con olio, cipolla tagliata a pezzetti e un po’ d’acqua, e lo faccio cuocere a fuoco dolce, quando la cipolla è ammorbidita la metto da parte. Poi metto in una casseruola olio e riso (per una questione dietetica uso l’olio al posto del burro, e Allan Bay nel suo libro parla di ” una casseruola unta con poco grasso”) e li faccio cuocere a fuoco vivo, mescolando spesso , dopo qualche minuto aggiungo il brodo, un po’ alla volta, solo a quel punto aggiungo la cipolla cotta in precedenza, e tritata.

Come spiega l’autore di “Cuochi si diventa”, non è corretto fare il soffritto e poi aggiungere il riso, perché le modalità di cottura sono diverse: la cipolla deve cuocere piano, a fuoco lento, altrimenti si brucia, il riso deve cuocere a fuoco vivace, perché i chicchi possano liberare l’amido.

Cerco, quando è possibile, di preparare il brodo e di non usare il dado, ok, ci vuole tempo, lo so, però preparo spesso il passato di verdure, per cui, dopo aver fatto cuocere le verdure le scolo, e conservo il brodo, che riutilizzo il giorno dopo, oppure congelo.

Preferisco preparare gli ingredienti  a parte, per cui se il risotto è alla zucca la faccio cuocere con la cipolla prima di iniziare a preparare il risotto.

In questo caso avevo lo zafferano artigianale, cioè acquistato direttamente da una piccola azienda agricola della zona, ho preso alcuni pistilli e li ho messi a bagno con un po’ di acqua calda per circa due ore.

This author has had much success with his books, before the huge success of the Parodi, I find them very interesting , they are written in a simple , conversational and very pleasant, with only one drawback, in my opinion, are not shown , but I think it was a choice of the author, it is not manual but I’m pretty carefree and light the story of his love for food and the good food.

The first book is divided into thematic chapter , each chapter introduces the preparation of a basic dish , pasta , ragout , p. 149 begins the chapter titled : ” His Majesty the risotto. What is it and how to cook ” , inside is examined every aspect of the preparation of a good risotto: the sauce , broth , creaming , the type of rice, cooking. When I prepare the risotto , despite having attended several cooking classes, I always follow his instructions.

I prepare the sauce with olive oil, chopped onion and a bit ‘ of water, and I do cook on low heat , when the onion is softened put it aside . Then I put oil in a saucepan and rice ( as a matter dietary use oil instead of butter , and Allan Bay in his book speaks of ” a pan greased with a little fat ” ) and I cook them over high heat , stirring frequently, after a few minutes add the broth, a bit ‘ at a time, and only then add the previously cooked onion , and chopped .

As explained by the author of ” Cooks you become ” , it is not correct to make the sauce and then add the rice , because the cooking methods are different: the onions must cook slowly over low heat , otherwise it burns , the rice should be cooked over high heat , because the grains can release the starch.

I try , whenever possible, to prepare the soup and not use the nut , ok, it takes time, I know, but often prepare the mashed vegetables , so , after cooking the vegetables the drain, and I keep the broth that reuse the next day, or freeze .

I prefer to prepare the ingredients separately , so if the risotto is the pumpkin I cook with the onion before starting to prepare the risotto .

In this case I had the saffron craft , that is purchased directly from a small farm in the area, I took some pistils and I put them in the bathroom with a bit ‘ of warm water for about two hours.

IMG_6777

Mi capita raramente di aggiungere il vino, Allan Bay consiglia di aggiungerlo se il riso è a base di carne, ad esempio luganega e salsiccia, io preferisco i risotti alle verdure.

Quindi ricapitolando: ho fatto il soffritto e l’ho messo a raffreddare, poi l’ho tritato, ho fatto cuocere il riso in una casseruola con l’olio e dopo qualche minuto ho aggiunto tre mestoli di brodo, a questo punto ho aggiunto la cipolla tritata e ho fatto cuocere il tutto aggiungendo il brodo un poco alla volta, ho salato e messo un pizzico di pepe, a fine cottura ho versato un mestolo dello zafferano che avevo sciolto in acqua.

A cottura ultimata ho spento il fuoco e ho mantecato, cioè ho aggiunto una noce di burro e un cucchiaio di parmigiano, ho mescolato, per far amalgamare gli ingredienti , ho coperto con un coperchio e lasciato riposare per un minuto.

Poi ho servito.

…continua…

I rarely add the wine, Allan Bay recommend adding it if the rice is meat, such as sausage and sausage, I prefer the vegetable risotto.

So in summary: I made the sauce and put it to cool, then I chopped, I cooked the rice in a saucepan with the oil and after a few minutes I added three ladles of broth at this point I added the chopped onion and cook everything I did, adding the broth a little at a time, I put a pinch of salt and pepper at the end of cooking I poured a ladle of the saffron I had dissolved into the water.

When cooked, I turned off the heat and I whipped, that I added a knob of butter and a tablespoon of parmesan cheese, I mixed, to mix the ingredients, I covered it with a lid and let it sit for a minute.

Then I served.

read more … …

Annunci