Amo i vestiti.

Mi piacciono i tessuti pregiati, le sete colorate e i bottoni di tutte le fogge.

I love clothes.

I like the fine fabrics, silks and colorful buttons of all shapes.

IMG_1004

Quando vado per negozi, gli abiti prima li guardo al contrario, per vedere come sono rifinite le cuciture, poi li giro, li provo e in un angolino della mia testa immagino già le modifiche da apportare, per renderli perfetti.

Col tempo ho capito che è meno dispendioso partire dall’inizio, piuttosto che “smontare” e “rimontare” praticamente tutto quello che compro.

Il cucito fa parte della mia vita da sempre, come i libri, ma mentre i libri sono diventati il mio lavoro, il cucito è la mia valvola di sfogo, il mezzo attraverso il quale “stacco la spina” e lascio che siano le mie mani a muoversi sulla stoffa.

When I go to the shops, the clothes first look at them on the contrary, to see how the seams are finished, then ride them, and try them in the back of my head already imagine the changes to be made to make them perfect.

Over time I realized that it is less expensive from the beginning, rather than “disassemble” or “reassemble” pretty much everything that I buy.

The sewing part of my life forever, like the books, but while the books have become my work, sewing is my outlet, the means by which the “removal the plug” and I let my hands to move onto the fabric.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Credo che un abito realizzato a mano abbia una storia da raccontare, per come è stato progettato, perché ogni singola parte che lo compone è stata scelta, e se ci sono dei piccoli difetti tanto meglio, perché anche quelli sono alla fine piccole storie da raccontare.

I think a dress made by hand have a story to tell, as it was designed for, because every single part of which it is composed has been chosen, and if there are small flaws so much better, because even those are at the end of small stories to tell .

Annunci